Sportivo
Studenti atleti raccogliere fondi per teen lotta contro il cancro

Studenti atleti raccogliere fondi per teen lotta contro il cancro

Un gruppo di studenti-atleti stanno raccogliendo fondi per portare un adolescente che combatte il cancro al NBA All Star Weekend.

GW ha formato il suo primo Dream Team collegiale, concentrandosi sulla raccolta di fondi per realizzare sogni a tema sportivo per bambini con condizioni potenzialmente letali o che alterano la vita. Il GWU Collegiate Dream Team, che è stata fondata lo scorso novembre, sta lavorando a fianco del sogno su 3 organizzazione non-profit per raccogliere fondi per realizzare sogni a tema sportivo per i bambini con condizioni di pericolo di vita o che alterano la vita.

Il team sta attualmente cercando di raccogliere $10.000 per portare Ace Culpepper, un 17enne con leucemia linfoblastica acuta a cellule B ad alto rischio, all’NBA All Star Weekend.

Il giocatore di baseball junior Steve DiTomaso e la tennista del secondo anno Charlotte Bell, stanno guidando l’organizzazione. Il duo ha detto che hanno iniziato a lavorare sulla campagna, a partire da un incontro bisettimanale con un rappresentante da sogno su 3, dove sarebbe stato insegnato come utilizzare i social media per la campagna e come continuare a lavorare su di esso.

Il Dream Team è attualmente composto da 19 membri che sono stati scelti da un pool di studenti che hanno risposto a un’e-mail di interesse sul programma. DiTomaso ha detto che il team attualmente consente a tutti gli studenti-atleti che mostrano interesse ad unirsi, ma stanno esaminando nuove procedure come un processo di intervista per ammettere nuovi membri se l’interesse aumenta l’anno prossimo.

Bell ha detto che hanno fatto la maggior parte dei $9,838 che hanno raccolto finora attraverso i propri sforzi di raccolta fondi personali durante l’estate, dove i membri hanno creato la propria pagina di raccolta fondi personale e fissato un obiettivo. Ha detto che la maggior parte dei fondi proveniva dalla famiglia e dagli amici dei membri del team.

La pagina web del team offre anche opzioni per la sponsorizzazione aziendale del sogno di Culpepper, inclusa un’opzione che consente allo sponsor di partecipare e partecipare a un “invio VIP” in cui saranno riconosciuti per la loro donazione.

DiTomaso ha detto che la pandemia di COVID-19 ha pesantemente influenzato gli sforzi di raccolta fondi da parte delle diverse squadre dell’università poiché gli sport erano senza pubblico a causa delle linee guida sulla salute. Ha detto di aver partecipato a una raccolta fondi con la squadra di baseball chiamata Ks For Kids la scorsa stagione, dove i donatori hanno promesso una certa somma di denaro per lo strikeout il resto della stagione.

Ha detto che il team si aspetta una maggiore partecipazione ora che la comunità GW è tornata nel campus, rendendo la raccolta di fondi di persona un’opzione più praticabile.

Il Dream Team ha regalato a Culpepper i biglietti mercoledì per la partita Wizards vs. Celtics il giorno seguente e i biglietti per l’NBA All Star Weekend a Cleveland a febbraio. Bell ha detto che la rivelazione è stato emotivo ed emozionante per tutti, come hanno finalmente avuto la possibilità di incontrare Culpepper di persona.

DiTomaso ha detto che avevano parlato con la madre di Culpepper per molto tempo, così mentre non conoscevano Culpepper, avevano sviluppato una connessione con lui e con ciò che stavano cercando di realizzare.

Bell ha detto che il team continuerà a lavorare per raggiungere il loro obiettivo di $10,000 concentrandosi su eventi di raccolta fondi con la comunità GW. Ha detto che si aspettano di continuare a conoscere Culpepper nelle settimane successive e di inviargli regali di Natale per le festività natalizie, oltre a cercare di metterlo in contatto con l’attaccante dei Boston Celtics Jayson Tatum.

“Per mettere finalmente il sogno nel momento e vederlo camminare attraverso le porte, è stato piuttosto sorprendente”, ha detto DiTomaso. “Ed è un ragazzo così, così fantastico. Non c’e ‘nessuno che si meriti di piu’ una cosa del genere.”

Lascia un commento